Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading | spread trading


ETF Securities: cautela in vista delle elezioni in Francia
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 20/04/2017 13:00:23
Pubblichiamo a seguire un nuovo contributo di ETF Securities

 

Gli ETP sul petrolio continuano a subire deflussi mentre i prezzi risalgono verso i livelli osservati a fine febbraio. Le tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Russia continuano a esercitare pressioni al rialzo sui prezzi del Brent e del WTI, che lo scorso giovedì sono saliti ai massimi delle ultime sei settimane. Secondo il più recente rapporto sul mercato del petrolio dell’International Energy Agency (IEA), a marzo l’offerta globale è diminuita di 755.000 barili al giorno (b/g) per effetto dell’accordo tra paesi OPEC e non OPEC. L’Energy Information Agency (EIA) ha inoltre rilevato un calo delle scorte statunitensi di 2,1 milioni di b/g, la maggiore flessione settimanale da inizio anno. Gli investitori hanno preso profitti sulle proprie posizioni, come indicato dai deflussi di 8,6 milioni di USD e 24,4 milioni di USD subiti, rispettivamente, dagli ETP sul Brent e sul WTI. “Restiamo convinti che una correzione dei prezzi sia più che probabile nelle prossime settimane, in quanto la produzione petrolifera statunitense continua ad aumentare ed è improbabile che l’accordo tra paesi OPEC e non OPEC venga prorogato per altri sei mesi con tutti gli attuali partecipanti”, ha aggiunto Siano.

 

Gli investitori si stanno posizionando in vista delle elezioni europee. La scorsa settimana abbiamo rilevato afflussi per 4 milioni di USD negli ETP short sul DAX e deflussi per 6 milioni di USD dagli ETP long sul DAX. Manca ancora qualche mese alle elezioni tedesche, ma il 23 aprile si terrà il primo turno delle presidenziali francesi. Il timore che un partito populista possa vincere le elezioni non è mai stato così elevato, data la crescente probabilità che Le Pen e Mélenchon raggiungano il secondo turno. Per contro, gli investitori hanno ridotto la propria esposizione al dollaro USA contro l’euro dopo che Donald Trump ha lamentato l’eccessivo vigore del biglietto verde. “La scorsa settimana gli ETP long su EUR e short su USD hanno raccolto investimenti per 14,2 milioni di USD, mentre gli ETP short su EUR e long su USD hanno registrato deflussi per 4,8 milioni di USD”, ha osservato Siano.

 


Potrebbero interessarti anche...
Cacao: il giusto ETF per mettersi Contro
Materie Prime
Riccardo Zarfati 31/01/2017 10:00:21
Uno sguardo all’ ETF Cacao, in questa fase la materia prima ... leggi tutto
Oro ed ETF, investitori come api sul miele
Materie Prime
La Redazione 26/01/2017 18:45:51
Quella avviata in Europa pare essere una vera e propria corsa ... leggi tutto
Oro ed ETF: decollano le Opzioni Call
Materie Prime
La Redazione 24/02/2017 15:00:13
L’Oro non è in grado di garantire un buon ritorno economico? ... leggi tutto

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Giancarlo Dall'Aglio, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli