Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading | spread trading


Petrolio: la battaglia per le quote di mercato non conosce tregua
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 10/01/2017 08:00:50
La battaglia per le quote di mercato non è certo finita con gli accordi di Vienna e l’Arabia Saudita reso noto che manterrà intatte le estrazioni dei gradi di greggio idonei a competere con Stati uniti ed Africa mentre, al contrario, onorerà gli impegni presi riducendo l’output delle altre varietà di prodotto.

 

La riduzione della fornitura ai clienti asiatici nel mese di febbraio sarà in ogni caso più contenuta rispetto a quella applicata ad altre aree geografiche come, ad esempio, Stati Uniti ed Europa e questo si verificherà proprio a seguito dell’estrema importanza di questo mercato per i sauditi.

Attualmente è stata ridotta la fornitura solamente ad alcune parti del Sud Est Asiatico e dell’India, mentre gli acquirenti in Asia del Nord non sono stati interessati dalla riduzione dei volumi.

Nel corso del 2017, si ipotizza che la regione Asia - Pacifico utilizzerà circa 33.87 milioni di barili giornalieri, ossia più di un terzo del totale globale: il valore (tratto da una proiezione della International Energy Agency) si presenta in aumento rispetto al 2016 (33.03 milioni di barili giornalieri); invariato il consumo nelle Americhe ed in Europa.

In termini di reazioni da parte degli USA non si prevedono reazioni eccessive nel corso del 2017: questo è quanto dichiarato dal ministro dell’energia saudita Khaled Al Falih: parere opposto a quello del ministro saudita da parte di Goldman Sachs, i cui analisti stimano un possibile aumento di 800000 barili giornalieri nella produzione USA del prossimo anno con un barile a 55 dollari.

 

Fonte - Bloomberg

 



Potrebbero interessarti anche...
Petrolio, Libia: confermata la ripresa delle operazioni ad Es Sider
Materie Prime
La Redazione 28/03/2017 21:00:44
Le news in arrivo dalla Libia nella giornata del 26 marzo ... leggi tutto
Cacao: il favorito dei Big
Materie Prime
La Redazione 28/03/2017 17:15:08
Se si parla di Softs Commodities non ci sono dubbi: il ... leggi tutto
Petrolio, continua la liquidazione degli Hedge Funds
Materie Prime
La Redazione 28/03/2017 13:00:33
Il sentiment rialzista che fino a poco tempo fa ha caratterizzato ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Giancarlo Dall'Aglio, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli