Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading | spread trading


Commodity Report del 27 dicembre 2016
(Pag. 1)



Giancarlo Dall'Aglio Articolo pubblicato il 27/12/2016 08:30:14

Edizone Flash 



Cosa abbiamo trovato sotto l’albero dei mercati finanziari  quest’anno e cosa ci riserverà il 2017?

Alla prima domanda indubbiamente è più facile rispondere: Il 2016 si conclude con le borse USA sui massimi assoluti di tutti i tempi, grazie alle politiche che le banche centrali, Fed in primis, hanno perseguito durante gli ultimi anni e il conseguente buy back di azioni proprie da parte delle grandi major americane. Il secondo tassello è quello che riguarda i tassi d’interesse, in rialzo dovunque, trainati sempre, tanto per cambiare, da quelli americani. Il T-Bond perde terreno e il denaro si riversa ancora in borsa, come un fiume in piena. Il terzo elemento è il dollaro, in rialzo propulsivo sul finire dell’anno, tanto da far intravedere a molti analisti il raggiungimento della parità con l’Euro. Il quarto punto riguarda proprio la moneta unica, sempre più causa di squilibri ormai irreversibili in Europa, difesa ormai ad oltranza dalle politiche di quel che resta della UE e del fallimentare “sogno europeo” di pace e prosperità. La banca centrale europea porta sotto l’albero il prolungamento del quantitative easing fino a dicembre del prossimo anno, riducendo a 60 mld lo shopping mensile di tutto il comprabile sul mercato obbligazionario. Sotto l’albero del nostro Paese, troviamo un rimpasto di governo dopo il fallimento del referendum proposto da Renzi & C., a cui gli italiani hanno detto no con decisione. Nonostante il popolo si sia espresso con chiarezza nulla cambia, le elezioni politiche sono ancora lontane e l’agenda di governo è sempre la stessa, incentrata sulle cessioni di sovranità alla UE e il caos nell’ambito della politica economica e dell’immigrazione.

 



Potrebbero interessarti anche...
Commodity Report del 16 gennaio 2017
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 16/01/2017 11:00:24
I mercati iniziano a posizionarsi in modalità “…e adesso vediamo che ... leggi tutto
Commodity Report del 30 gennaio 2017
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 30/01/2017 11:14:29
 I mercati, nonostante le critiche del mainstream verso Donal Trump, stanno ... leggi tutto
Commodity Report del 23 gennaio 2017
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 23/01/2017 10:22:07
Sabato c’è stata la cerimonia di insediamento del nuovo presidente degli ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Giancarlo Dall'Aglio, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli