Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading | spread trading


ICOs, per ora il Nasdaq dice No!



La Redazione Articolo pubblicato il 11/10/2017 20:00:40
Le ICOs non sono gradite al Nasdaq, od almeno questo è quanto dichiara Adena Friedman...

 

Le ICOs non sono gradite al Nasdaq, od almeno questo è quanto dichiara Adena Friedman (CEO di Nasdaq Inc) che spiega come l’exchange stia mantenendo le distanze dalle Initial Coin Offerings.

“Non esiste uno standard, non ci sono protezioni per gli investitori e non c’è nemmeno una proprietà”: questo il breve commento rilasciato da Friedman alla conferenza annuale sui mercati finanziari tenutasi alla Georgetown University (Washigton).

Le ICOs sono un modo per raccogliere fondi per le nuove valute digitali, un’azione che segue le orme di quelli che sono stati i pionieri di questo mercato come, ad esempio, Bitcoin ed Ethereum.

Rispetto alle tradizionali IPO (Initial Public Offerings) altamente regolamentate dove le società fanno debuttare le loro azioni su mercati regolamentati, le ICOs sono totalmente carenti in termini di standard e di protezioni verso gli investitori.

“Definirei le ICOs come altamente sperimentali* ed il Nasdaq non tende ad impegnarsi in questi contesti, mentre preferisce concentrarsi in ambiti dotati di maggiori credenziali” (A. Freidman).

Le startups hanno utilizzato le ICOs per raccogliere oltre 2 miliardi di dollari** nel corso di quest’anno, ma i regolatori invitano gli investitori a trattare la cosa con particolare cautela: secondo Jay Clayton, presidente della SEC (U.S. Securities and Exchange Commission), il “campo da gioco” delle ICOs potrebbe infatti essere oggetto delle attenzioni di veri e propri truffatori.

“Parlando di ICOs - spiega Clayton - mi stupirebbe se non si dovesse assistere a veri e propri casi di pump and dump”.

Nasdaq, con sede a New York, non è tuttavia indifferente all’innovazione e se lascia da parte le ICOs non fa lo stesso con la Blockchain che desta l’interesse della società.

 

*La definizione utilizzata da Friedman è ”bleeding edge type of construct”

**Fonte Autonomous Research

 

Fonte Bloomberg



Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli