Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading | spread trading


Venezuela, PDVSA: i CDS gridano al Default



La Redazione Articolo pubblicato il 08/11/2017 05:18:34
Volete proteggervi contro un eventuale default della venezuelana PDVSA? Bene, se la risposta è si, allora preparatevi a pagare un’assicurazione molto cara!

 

Volete proteggervi contro un eventuale default della venezuelana PDVSA? Bene, se la risposta è si, allora preparatevi a pagare un’assicurazione molto cara!

Stiamo parlando dei Credit Default Swaps su Petroleos de Venezuela che, nella sessione di ieri, hanno registrato n vero e proprio record sulla speculazione che la controllata statale venezuelana non sia in grado di provvedere in tempo utile al rimborso di alcune obbligazioni scadute nel corso della passata settimana,

Nel dettaglio i dati elaborati da CMA e resi pubblici da Bloomberg mostrano come i CDS in oggetto abbiano registrato un balzo dell’1,5% nel corso della settimana attuale portandosi a ridosso dei 75 punti; le notizie in arrivo a mercato riguardanti PDVSA non sono affatto buone e parlano di una società preda - ma questo in fin dei conti lo sapevamo già - di una pesantissima crisi: il colpo di grazia lo ha dato Moody’s nella giornata di lunedì, abbassando il rating della controllata statale venezuelana a Ca, citando a tal proposito un default sui pagamenti delle obbligazioni in scadenza nella giornata del 2 novembre, una situazione decisamente tesa complicata dal fatto che gli analisti di Moody’s si attendono che il problema si riproporrà in occasione del pagamento di altre somme dovute nel breve periodo.

Nel corso della passata settimana PDVSA avrebbe dovuto sborsare 1,1 miliardi di dollari agli obbligazionisti e le cose sembravano andare per il meglio quando, nella giornata del 2 novembre, alcuni funzionari del governo hanno dichiarato che la procedura di pagamento era stata avviata ma. attualmente, gli obbligazionisti non hanno visto nemmeno un quattrino e sono in attesa di ricevere notizie in merito all’evolversi della situazione da banche ed intermediari.

Oggi, mercoledì 8 novembre 2017, potrebbe essere una giornata di quelle che si ricorderanno a lungo, poichè ieri scadeva il termine per i pagamenti e, nel caso in cui la situazione non dovesse mutare, gli investitori potrebbero chiedere alla International Swaps & Derivatives Association di verificare la presenza di un evento di credito in grado di innescare i CDS.

Come scritto in precedenti articoli la situazione, già di per se complessa, è stata complicata dalle dichiarazioni rese dal presidente Nicolas Maduro che ha parlato di rinegoziazione del debito dopo il pagamento delle obbligazioni in scadenza nel 2017; il governo del Venezuela ha inoltre invitato gli obbligazionisti a Caracas per discutere la situazione, ma le sanzioni USA impediranno ai creditori di trattare con il governo venezuelano in modo adeguato (la riunione si terrà nella giornata del 13 novembre).

 

Fonte Bloomberg


Potrebbero interessarti anche...
Venezuela, Maduro: ancora un pagamento e poi si riparte!
Mercati
La Redazione 03/11/2017 01:50:24
Il presidente Nicolas Maduro ha dichiarato che il Venezuela tenterà di ... leggi tutto
Venezuela, PDVSA: la prima vittima è in India
Mercati
La Redazione 10/11/2017 14:00:15
I nodi vengono al pettine, ma questi sono nodi molto vecchi... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli