Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading | spread trading


WASDE Report: volano i Soybeans, Frumento fanalino di coda



La Redazione Articolo pubblicato il 12/10/2017 22:21:34
Soybeans con il botto e Frumento al rallentatore: questo il risultato del report USDA di poche ore fa

 

Alle 18.00 di questa sera il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, l’USDA, ha diffuso il WASDE Report mensile ed il downgrade che gli analisti hanno riservato alla resa dei Soybeans hanno innescato un vero e proprio rally del prodotto che termina gli scambi in rialzo di quasi tre punti percentuali a quota 992 USd/bu.

 

Sono passate solamente due settimane da quando l’USDA ha ridotto le stime sulla resa 2016 ed ecco che un nuovo downgrade fa la sua comparsa a mercato, ma questa volta riguarda il 2017 e la proiezione parla di una resa di 49,5 bushels per acro (-0,4 bushels per acro rispetto al precedente report).

 

La revisione di cui la Soia è stata oggetto, peraltro inattesa dal mercato, è stata in parte compensata dalle proiezioni sulle semine, che parlano di un lieve aumento al di sopra dei 90 milioni di acri per la prima volta nella storia. 

Ai livelli più alti degli ultimi 11 anni le scorte, anche se al di sotto delle attese di mercato.

 

Mais

Potremmo quindi dire che il report USDA ha riservato ai Soybeans una vera e propria carrellata di dati positivi, ma anche il Mais, seppur con meno veemenza, sembra apprezzare le rilevazioni dei funzionari USA, e lo fa con un rialzo dello 0,87% che porta le quotazioni a terminare gli scambi a quota 349 USd/bu (contratto dicembre 2017).

 

Passando ai fatti, l’USDA ha ridotto le proiezioni sulle semine di Mais di 500000 acri portandole a quota 90,4 milioni di acri (appena 200000 acri in più rispetto alla Soia).  Il downgrade riservato all’acreage è stato ampiamente compensato dalla revisione a rialzo sulla resa del prodotto, che è ora prevista a 171,8 bushels per acro (+1,9 bushels per acro rispetto al precedente report).

 

Limitati i movimenti sul fronte delle scorte, con i dati in arrivo da Washington che mostrano un incremento dell’utilizzo in ambito di feeding ed impieghi industriali.  Ridotte le scorte mondiali con contrazioni significative in Cna e Messico.

 

Frumento

Come accennato in precedenza, i funzionari USA non sono stati decisamente teneri con il Frumento ed hanno rivisto a rialzo le proiezioni sulle scorte USA al termine della stagione 2017 - 2018 portandole a 960 milioni di bushels (+27 milioni di bushels) ed ancor maggiore è stato l’incremento riservato alle scorte mondiali di Frumento con incrementi significativi in Europa, Russia ed USA.

In calo ai livelli più bassi degli ultimi 9 anni il raccolto australiano a seguito di condizioni climatiche avverse (21,5 milioni di tonnellate, -1 milioni di tonnellate).

 

I prezzi del Frumento nono rispondono bene alla comunicazione dell’USDA e terminano gli scambi in calo dello 0,63% a 430,4 USd/bu (contratto dicembre 2017)

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva



Potrebbero interessarti anche...
WASDE Report: corre il Frumento, deboli Mais e Soia
Materie Prime
Gabriele Picello 10/02/2017 06:00:47
Nella sessione di ieri il Dipartimento dell’Agricoltura statunitense (USDA) ha diffuso ... leggi tutto
Grains ed OilSeeds: il comparto vola con il WASDE Report
Materie Prime
Gabriele Picello 13/01/2017 06:00:40
I futures sul Frumento (piazza di Chicago) si sono mossi in ... leggi tutto
Mais e Frumento: prezzi in crescita con il WASDE
Materie Prime
Gabriele Picello 11/05/2017 07:00:11
I futures di Mais e Frumento terminano la sessione di ieri ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli