Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Mercati azionari: è ora di vendere? Per saperlo, chiediamolo a Warren Buffett!
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 13/05/2018 10:00:18
Le piazze azionarie sono pronte a subire una pesante tornata di vendite? E se salissero ancora? Leggiamo cosa ne pensa Warren Buffett, l’Oracolo di Omaha!

 

Ora la domanda che dobbiamo porci è: “Di quanto va ricalibrato il barometro dell’Oracolo di Omaha?”.  Rispondere a questa domanda non è per nulla semplice ed inoltre dobbiamo ricordare che, attualmente, le maggiori società statunitensi ottengono profitti sempre più elevati dalle vendite e dalla loro espansione all’estero, per cui confrontare il valore del mercato azionario con l’economia nazionale potrebbe rivelarsi decisamente meno rilevante di quanto non fosse in passato.

Recentemente Buffett si è concentrato sulla questione “tassi di interesse” ed a questo proposito ha spiegato che effettivamente il comparto azionario può essere sopravvalutato nel suo complesso, ma potrebbe permanere a tali elevati livelli sino a che i tassi rimangono contenuti: tutto vero, però i tassi stanno aumentando e, di conseguenza, la valutazione delle azioni in base al price earning ratio si muove in ribasso.

In questo contesto, tuttavia, dobbiamo tenere in considerazione che i guadagni delle società sono aumentati per cui potremmo pensare ad una sorta di stabilizzazione della valutazione delle azioni prese in considerazione.

Le considerazioni fatte sino ad ora potrebbero costituire un valido motivo in grado di far desistere l’Oracolo di Omaha dal mostrare il suo tradizionale ottimismo ed i fatti corroborano questa teoria: nel 2012, la lettera di Buffett agli investitori conteneva ben tre pagine nelle quali venivano indicate le ragioni per cui era necessario acquistare azioni, mentre la lettera di quest’anno conteneva un avvertimento sulla volatilità ed un grafico di come Berkshire abbia affrontato i peggiori momenti del mercato.

Buffett non ha certo dichiarato di prevedere un crollo dei mercati, ma nemmeno si è mostrato entusiasta di questi ultimi! Una sola cosa è sicura: se l’Oracolo di Omaha vorrà di nuovo dire agli investitori di essere ottimisti avrà bisogno di ottime ragioni…

 

Fonte Bloomberg

SalvaSalva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli