Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading | spread trading


Caffè, Brasile: la protesta divampa. Il Governo è alle corde.
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 07/04/2017 10:00:24
Molte sono state le difficoltà a cui il Brasile ha dovuto far fronte in questi ultimi mesi: recessione, impeachment, un numero elevatissimo di scandali nazionali… Ed ora? Anche le importazioni di Caffè? In un paese che è letteralmente il Re delle esportazioni di prodotto, un top exporter?

 

Molte sono state le difficoltà a cui il Brasile ha dovuto far fronte in questi ultimi mesi: recessione, impeachment, un numero elevatissimo di scandali nazionali… Ed ora? Anche le importazioni di Caffè? In un paese che è letteralmente il Re delle esportazioni di prodotto, un top exporter? 

La proposta è ben lungi dall’essere accolta con favore, soprattutto nel Sud Est, tra quelle colline che hanno contribuito a rendere il Brasile il primo produttore di Caffè a livello globale: “Vogliono ucciderci - tuona un produttore dell’Espirito Santo - non permetteremo a quel Caffè di entrare in Brasile”

In questo caso si parla di Robusta, varietà che ha visto la produzione crollare sotto i colpi impietosi di una estrema siccità: un destino opposto a quello dell’Arabica, che ha goduto di raccolti floridi.

 

 

 

Il Robusta è utilizzato in prevalenza per realizzare le miscele solubili che ditte come Nestlè esportano in tutto il mondo: ora si sta materializzando quello che potrebbe essere un vero incubo, ossia l’acquisizione da parte di queste aziende di prodotto a basso costo importato appositamente dal Vietnam.

 

Proteste

 

La proposta del governo ha indotto una tale ondata di proteste che il governo stesso ha deciso di accantonare l’idea, almeno per il momento: attualmente non vi sono margini per formulare una previsione di quella che sarà la decisione finale, ma le indiscrezioni continuano a sostenere che i beans vietnamiti potranno presto fare il loro ingresso in terra brasiliana.

Le parti in causa stanno ancora conducendo intense trattative con il governo con quest’ultimo che, almeno in apparenza, si trova a dover affrontare altri problemi di maggiore spessore come, ad esempio, i vari scandali che hanno trafitto il paese non ultimo quello delle carni con oltre 40 nazioni che hanno sospeso le importazioni di un prodotto brasiliano su cui imperversa lo spettro di una corruzione spietata che ha barattato la salute dei consumatori con laute tangenti (nel dettaglio ci riferiamo al recente scandalo che vedrebbe alcuni funzionari brasiliani indagati per aver accettato denaro in cambio dell’approvazione alla vendita di merca non conforme alle specifiche sanitarie).

 

Continua nella pagina successiva



Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Giancarlo Dall'Aglio, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli