Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per alcuni dei nostri servizi.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Accetto Nego
Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Commodity Report numero 122 del 2 gennaio 2018



La Redazione Articolo pubblicato il 03/01/2018 18:00:31


E' uscito il nuovo Comodity Report 

In questo numero:

  • I QE delle banche centrali hanno sterilizzato la volatilità
  • Commodities; le migliori materie prime per il 2018
  • Portafoglio: update

 

 La fine del 2017 non riservato sorprese particolari agli operatori dei mercati finanziari, anzi, è stato un mese di dicembre da manuale. Molti desk erano a mezzo servizio, i volumi particolarmente bassi, così come la volatilità. D’altra parte, fateci caso, la volatilità vera è assente sui mercati regolamentati da tempo, tenuta artificialmente bassa da anni di politiche monetarie delle banche centrali a base di “sedativi” sotto forma di QE ad oltranza, capaci di tenere prezzi ed ansie degli operatori sterilizzati. Poi capita che si guardi ai mercati delle criptovalute e si urli “al lupo”, vedendo che lì la volatilità c’è eccome, sono che non si è più abituati. Il Bitcoin e le crypto sono in questa fase sotto l’occhio del ciclone medianico. Le frasi ricorrenti sono tutte dello stesso tenore: “è tutto sbagliato - bisogna regolamentare, il Bitcoin tornerà presto a zero - il Bitcoin è uno schema Ponzi e così via…”

Ieri ero a tavola con amici e la mia dirimpettaia di posto mi chiedeva lumi sulle crypto, visto che tutti ne parlano ma solo male. Ho provato in 120 secondi a spiegarle che la Blockchain (l’infrastruttura su cui passano le informazioni criptate su cui si basano gli scambi di Bitcoin e altre cripto), è una rivoluzione assoluta e dopo 2 minuti ho chiuso spiegando per l’ennesima volta che i grandi media mainstream sono la voce di banche e governi e che, come sempre in questi casi, capovolgono la realtà o al massimo dicono una piccola parte di verità...

Se vuoi leggere tutto il report e le raccomandazioni di Giancarlo Dall'aglio, iscriviti qui 



Potrebbero interessarti anche...
Commodity Report numero 124 del 15 gennaio 2018
Mercati
La Redazione 17/01/2018 10:00:07
E' uscito il nuovo Commodity Report  In questo numero: L'S&P-500 come una cryptovaluta: ... leggi tutto
Commodity Report numero 123 del 8 gennaio 2018
Mercati
La Redazione 10/01/2018 16:00:30
E' uscito il nuovo Commodity Report In questo numero:  Continua la forza realtiva ... leggi tutto
Commodity Report numero 121 del 29 gennaio 2018
Mercati
La Redazione 30/01/2018 16:00:24
E' uscito il nuovo Commodity Report  In questo numro A Davos vince Trump  Eur ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli